Fudgella

30 marzo 2012 Dolce

Baked Donuts / Ciambelle al Forno (quasi come quelle fritte)

A chi non piacciono le donuts/doughnuts? A me da morire, così come i loro cugini italiani, i frati (non ditemi che non sapete cos’è un frate, vi prego). D’altra parte “fritta è buona anche una ciabatta”, dice il saggio, ma ammetto che le donuts sono una spanna avanti. Non ho mai assaggiato quelle vere americane, ma a Stoccolma si trovano delle buone donuts un po’ ovunque. Nello specifico, qualche settimana prima di Natale c’era un baracchino delizioso in Sergels Torg, una delle piazze principali del centro. Insieme a mele caramellate, biscotti giganti decorati con ciuffi di glassa e churros (churros??? a Stoccolma???), il baracchino suddetto vendeva delle donuts buonissime e invitanti. Non ho potuto resistere, e quel giorno sono tornata a casa con un profumato cartoccio di dolci.

Qualche giorno dopo sono passata all’attacco. Dovevo rifare le donuts assolutamente, ma non avevo voglia di mettermi a friggere e impestare tutta la casa (23 metri quadri, per la cronaca) giusto giusto una settimana prima di partire per le vacanze di Natale. Mi ricordavo di aver letto qualcosa nel feed rss dei blog che seguo: Heidi Swanson proponeva qualche anno fa una ricetta interessantissima, in un post che ho subito re-pinnato, e che si è rivelata un successo: le sue infallibili Baked Doughnuts.

Baked Donuts / Ciambelle al Forno
Autore: 
Tipo di Ricetta: dolce
Tempo di Preparazione: 
Tempo di Cottura: 
Tempo Totale: 

Porzioni: 24 pezzi
 

Ingredients
  • 2 e ¼ tsp di lievito secco
  • 1 e ⅓ cup di latte tiepido
  • 2 tbsp di burro a temperatura ambiente
  • ⅔ cup zucchero semolato
  • 2 uova medie
  • 5 cups di farina bianca 00
  • noce moscata
  • un pizzico di sale
  • burro fuso
  • zucchero semolato

Instructions
  1. Mescolare il lievito secco con ⅓ cup di latte tiepido e far riposare per 5 minuti. Sbattere quindi insieme il burro e lo zucchero, per poi aggiungere questo composto al lievito, oramai “attivato”.
  2. Unire, mescolando a mano o con un’impastatrice, il latte rimasto (1 cup), le due uova sbattute, la farina, la noce moscata ed il sale. Impastare vigorosamente per amalgamare bene gli ingredienti, fino ad ottenere una palla di impasto liscia e non molto appiccicosa. Far lievitare finché non raddoppia in volume.
  3. Una volta lievitato l’impasto, sgonfiarlo con qualche energico cazzotto :) e stendere sul piano di lavoro infarinato, ad un’altezza di circa 1 cm. Usate un tagliapasta tondo per ritagliare le vostre donuts, quindi spostate i cerchi sulla teglia rivestita di carta da forno. Solo allora ritagliate il buchetto centrale, così eviterete di distorcere troppo le vostre ciambelle. Coprite con un panno e lasciate lievitare altri 45 minuti circa (anche un’ora va bene, basta che stiano al riparo da correnti d’aria, as usual :) .
  4. Scaldate il forno a 190°. Cuocete le donuts per circa 10 minuti, controllando che non si abbronzino troppo. Una volta cotte, fate vedere che avete le mani d’amianto e inzuppatele ancora calde, una alla volta, nel burro fuso, per poi rotolarle nello zucchero semolato. Gustatele calde (anche se non credo che possano mai correre il rischio di raffreddarsi)!

Ancora grazie a Heidi Swanson per la sua fantastica ricetta!

Be Sociable, Share!

7 to “Baked Donuts / Ciambelle al Forno (quasi come quelle fritte)”

Trackbacks/Pingbacks

  1. Pellegrinaggio a Örebro / Millencolin 20 Years Festival | Fudgella says...

    [...] Post navigation ← Previous [...]

  2. cup says...

    tablespoon, cup, teaspoon…. ma soprattutto cup… chi se la cava con queste misure hocus pocus se la cava pure con la ricetta in inglese…

  3. Fudgella says...

    Ciao! Direi che hai ragione… e per chi non se la cava, c’è sempre questo blog! ;)

  4. anonimo says...

    Le ciambelle sono venute malissimo, erano tutte dure e la pasta non si é neache gonfiata, secondo me hai un po esagerato con la farina… ;(;(;( E il latte? Serve 1 cup e 1/3 di latte tiepido ma poi bisogna usarne solo 1/3! Ma se a te vengono allora complimenti!

  5. Fudgella says...

    Mi dispiace che la ricetta non ti sia venuta, io ho riportato pari pari le dosi della ricetta originale di Heidi Swanson… sai, la farina assorbe in maniera diversa i liquidi: a seconda della temperatura della stanza in cui prepari la ricetta, a seconda dell’umidità, a seconda della marca, e in effetti per quel quantitativo di farina 1 cup e 1/3 di latte ad occhio mi sembrano abbastanza. Anche le uova contribuiscono, a seconda della grandezza, all’umidità del composto: io di solito per questo tipo di lievito compro quelle medio-grandi (se non ho quelle delle galline del mio babbo!). In bocca al lupo per il prossimo tentativo, e fammi sapere!

  6. Bianca says...

    Anonimo le ciambelle ti sono venute male perché non hai letto bene la ricetta ;)
    Non si usa solo 1/3 di latte. L’altro latte si aggiunge dopo e c’è scritto ;)
    Per questo ti sono venute dure e non sono lievitate.

  7. lapiubelladitutte says...

    Quanto sono buone queste ciambelle!

Leave a comment

Rate this recipe: