Fudgella

24 novembre 2011 Salato , , , , , , ,

Vellutata di verza al profumo di curry

Riprendiamo la rubrica Come la Heinz (anzi meglio) con una ricetta nata da una situazione d’emergenza. Una giornata piovosa, zero voglia di cucinare, voglia di un piatto caldo e confortante. Aggiungete mezza verza che giaceva inutilizzata in frigorifero, ed ecco completato il quadro.

Non impazzisco per la verza: qua a Stoccolma si trova spesso il cavolo come contorno, crudo e in insalata, affettato finissimo e condito con delle vinaigrette, e ok, con quella versione vado abbastanza d’accordo. La verza però, forse perché ormai me la ritrovo sempre davanti ogni volta che vado al supermercato, è una verdura che mi annoia subito, con un sapore davvero forte, e quindi non è certo l’ideale per essere mangiato tutti i santi giorni.

Visto che però quel giorno il frigorifero non offriva altre verdure allettanti, ho cercato di aguzzare l’ingegno e sperimentare un po’ con le spezie. Non vi darò quantità precise, visto che sono andata un po’ “a braccio”, ma dire che ho usato più o meno:

  • mezza verza, pulita da foglie esterne e torsolo, del peso di circa 400 grammi
  • una cipolla bionda
  • due o tre spicchi d’aglio, a cui avrete tolto l’anima

Ho tritato tutto finemente nel bicchiere/robot del minipimer, per guadagnare tempo. Ho scaldato un paio di cucchiai d’olio in una casseruola capiente, aggiunto il trito di verdure, salato e fatto cuocere a fuoco vivace per circa cinque minuti. Ho poi aggiunto cumino in polvere, pepe, curry e un pizzico di noce moscata. Ho coperto tutto con circa un litro di acqua bollente, mezzo dado vegetale e messo un coperchio, facendo cuocere per una mezz’oretta. Una volta cotta, ho frullato la minestra, trasformandola in vellutata :)

dalla foto forse non si vede, ma alla mia porzione avevo aggiunto maccheroncini, parmigiano grattugiato e un filo d’olio… che ci sta sempre bene!

Be Sociable, Share!

Leave a comment