Fudgella

6 novembre 2011 Dolce , , , , , , , , , , ,

Brioches svedesi / Una ricetta per le Kanelbullar

Brioches svedesi alla cannella e al pistacchio

Tempo fa, folgorata dalle recensioni lette e cedendo ad uno dei miei attacchi di shopping online compulsivo, comprai il bellissimo libro di Tessa Kiros, Falling Cloudberries. La ricetta per le kanelbullar era così semplice e invitante che me la sono scritta subito nel ricettario delle emergenze, quello che tenevo sempre a portata di mano come le cose sante. Quel famoso ricettario è rimasto a Pisa, motivo per cui, in un anno che abito a Stoccolma, ho fatto le kanelbullar una volta soltanto, ovvero domenica scorsa, invece di scrivere la literature review per la mia tesi di laurea. Che ci volete fare, è stato più forte di me. E poi, quelle belle boccettine di aromi per dolci comprate allo Kista Grossen, quando me le volevate far usare? Non possono mica rimanere sullo scaffale della cucina in eterno, giammai.

Kanelbullar di Tessa Kiros, viste da ComidaDeMama (Falling Cloudberries ed il ricettario, come dicevo, sono rimasti a Pisa!)

Preparate un impasto morbido ed elastico con 650 grammi di farina e un composto liquido fatto con: 250 grammi di latte tiepido, 100 grammi di zucchero, 25 grammi di lievito di birra (o 3-4 tsp di lievito secco), 1 uovo, 125 grammi di burro (mettetelo a fondere nel latte mentre lo scaldate), due pizzichi di sale e due cucchiai di semi di cardamomo.

Lavorate molto bene su un piano infarinato, fino ad ottenere una palla liscia e morbida. Ponete l’impasto in una ciotola capiente, coprite con un foglio di pellicola, un asciughìno (o canovaccio, se non siete delle mie parti :P ) e mettete a lievitare nel forno spento (funziona sempre).

Fate lievitare due ore, o anche di più se avete tempo. Dividete quindi l’impasto in quattro parti, che vi serviranno per stendere altrettanti rettangoli di pasta, di dimensioni pari ad un tagliere Ikea (manco a farlo apposta) :D

Spalmate su ogni rettangolo un impasto fatto con 25 grammi di burro, 25 grammi di zucchero e, a seconda dei gusti, cannella, cioccolato a pezzi, frutta secca, frutta disidratata, insomma quello che più vi piace. Se volete essere fedeli alla tradizionale bulle scandinava, fate come me e aggiungete cannella a due dei rettangoli, ed essenza di pistacchio agli altri due.

parentesi: per le pistagebullar ci vorrebbe la mandelmassa, praticamente una pasta di mandorle, a cui vengono aggiunti pistacchi tritati, oppure del colorante verde e dell’essenza di pistacchio. Lo so, vi sto facendo vedere la versione cheap, ma sono una povera studente a budget ridotto ;)

Scaldate il forno a 180°. Arrotolate i vostri rettangoli sul lato lungo e tagliateli a rondelle spesse circa quattro centimetri. Allineate le rondelle sulla teglia del forno, spennellatele con un uovo sbattuto e fatele lievitare ancora per circa mezz’ora. Cuocete poi per circa 15 minuti, avendo cura di lasciare le bullar dorate, ma non troppo abbronzate. Con queste dosi e formando dei rettangoli di circa 29×37 cm (che poi sono le dimensioni del mio tagliere, ma guarda te!), otterrete circa 40 bullar. Non male, eh?

Be Sociable, Share!

4 to “Brioches svedesi / Una ricetta per le Kanelbullar”

  1. Gianluca says...

    …erano bone…suggerisco l’aggiunta di nutella, da quel tocco di “merendadelbimboitaliano” che qui manca…

  2. Veru says...

    Noooo, le voglio fare pure io!!! Ma ci metto la Nutella dentro ;)

  3. michela says...

    uffa le tue sono belline e grasse!!! le mie non erano venute granchè :(

  4. Fudgella says...

    prova questa ricetta che è praticamente infallibile! anche a me la prima volta, con un’altra ricetta, non erano venute tanto bene, anzi erano piuttosto secche… :(

Leave a comment